TIPOLOGIA CONTRATTUALE

EPC

La Direttiva 2012/27/UE definisce gli Energy Performance Contracting (EPC) come: “accordi contrattuali tra il beneficiario e il fornitore di una misura di miglioramento dell’efficienza energetica, verificata e monitorata durante l’intera durata del contratto, laddove siano erogati investimenti (lavori, forniture o servizi) nell’ambito della misura in funzione del livello di miglioramento dell’efficienza energetica stabilito contrattualmente o di altri criteri di prestazione energetica concordati, quali i risparmi finanziari”.
L’EPC prevede l’individuazione e lo svolgimento di interventi con livelli di risparmio prestabiliti, per la realizzazione dei quali proprietari e gestori si possono affidare a società di servizi energetici (ESCo), che se ne assumono il rischio tecnico.


CONTRATTO ENERGY PLUS

Alcuni elementi caratteristici del contratto EPC sono inseriti nei contratti Energy plus. Tuttavia per questo tipo di contratto la riqualificazione energetica degli edifici è un obiettivo secondario rispetto all’oggetto principale che consiste nella manutenzione degli impianti e nella fornitura del vettore energetico. Questo aspetto rappresenta un notevole cambiamento nell’impostazione del contratto EPC, che dovrà tener conto degli elementi minimi che devono figurare nei contratti di rendimento energetico, oltre che considerare l’importanza della trasparenza, della verifica e del monitoraggio dei risultati richiesti dal contratto.


CONTRATTO DI MANDATO

L’EPC non può essere assimilato al contratto di mandato, vista la diversità dei rispettivi oggetti. Il primo, infatti, è inerente ad atti puramente materiali, quali la realizzazione di interventi di miglioramento energetico, mentre il secondo concerne la conclusione di atti giuridici. Ulteriori differenze si osservano nell’assunzione del rischio di impresa da parte della ESCO (nel mandato non vi è alcun obbligo di risultato) e nel corrispettivo da versare (nel mandato è sempre dovuto, indipendentemente dal risultato raggiunto, mentre nell’EPC è quantificato sulla base dei risultati conseguiti).


EPC E CONTRATTO D’APPALTO

L’EPC non può essere considerato un semplice contratto di appalto, in quanto il suo contenuto estremamente tecnico e specialistico si concilia difficilmente con il modello legale dell’appalto. Nell’EPC, il risparmio energetico porta ad ottenere che la prestazione e la controprestazione siano identiche. È l’efficienza energetica a connotare sia la prestazione della ESCO, sia quella della pubblica amministrazione, che, nel rinunciare all’immediato godimento del risparmio conseguito, lo cede alla società come forma remunerativa dell’investimento.

Nell’appalto, invece, le prestazioni non coincidono. Inoltre, mentre in quest’ultimo l’esatto adempimento è nell’esecuzione dell’opera a regola d’arte, nell’EPC è riscontrabile nel raggiungimento delle quote di risparmio previste dal contratto


LEASING

L’EPC, in comune con il Leasing, presenta l’elemento del pagamento di un canone periodico per l’intera durata contrattuale e l’acquisto della proprietà alla scadenza. Tuttavia, mentre nel leasing il canone è previsto essenzialmente per il godimento di un bene, nell’EPC esso è la remunerazione di una serie integrata di servizi che la ESCO si impegna a fornire al cliente, insieme a un’eventuale fornitura di beni ed apparecchiature. Si differenziano, poi, nell’oggetto: nel leasing, esso è il godimento di un bene mobile o immobile, che può passare di proprietà a seguito del versamento di un prezzo di riscatto al termine del contratto; nell’EPC, invece, l’oggetto è rappresentato da un insieme di attività variamente combinate al fine del raggiungimento dell’efficienza di un dato sistema energetico già nella titolarità del cliente, con acquisto da parte di quest’ultimo della proprietà delle installazioni e delle tecnologie alla scadenza contrattuale, senza pagamento di importi aggiuntivi rispetto al canone già corrisposto.


ENGINEERING

Con il contratto di engineering, l’EPC presenta differenze riguardanti l’oggetto: nel primo, esso consiste nella progettazione e/o nella costruzione di una struttura imprenditoriale, mentre nel secondo è un intervento di miglioramento dell’efficienza energetica di un impianto o edificio. Quanto al corrispettivo, nell’engineering non vi è un collegamento con la performance, mentre nell’EPC il risparmio è l’elemento discriminante per il calcolo del compenso.


CONTRATTO DI SERVIZIO ENERGIA

Il Contratto Servizio Energia è una tipologia di contratto innovativa, che prevede la fornitura di un servizio energetico completo agli utenti finali, in qualità di interlocutore unico e responsabile terzo lungo tutto il processo di trasformazione e utilizzo dell’energia, sia essa termica o elettrica.
Tramite esso il cliente non acquisisce più in prima persona il bene materiale (l’energia elettrica o il combustibile) o la prestazione d’opera (l’installazione o la manutenzione di un impianto) ma riceve direttamente dalla ESCO il servizio energetico desiderato, il quale viene misurato e contabilizzato attraverso opportuni dispositivi tecnici.
Da parte sua la ESCO provvede autonomamente all’individuazione della soluzione ottimale per l’erogazione del servizio, procedendo, a proprio carico e sotto la propria responsabilità, a tutte quelle attività di diagnosi, installazione, gestione, manutenzione e finanziamento degli impianti e degli interventi, volte alla riduzione del costo di fornitura del servizio richiesto, attraverso il raggiungimento del massimo risparmio energetico possibile e secondo modalità per le quali il recupero del costo di erogazione per questi servizi sia, in tutto o in parte, ammortizzato dal risparmio energetico così ottenuto.


ENERGIA PLUS

Di nuova generazione è il Contratto Servizio Energia Plus, il quale prevede una riduzione almeno del 10% dell’indice di energia primaria utilizzata per il riscaldamento invernale dell’edificio, prevista dalle normative vigenti, attraverso la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica degli impianti, finalizzati al miglioramento del processo di trasformazione e utilizzo dell’energia.